Home » Insalate

Insalata di pollo scottato con condimento di ananas piccante

Postato da Antonella Catania 26 luglio 2010 No Comment

Insalata di pollo grigliato con condimento di ananas piccante

Insalata di pollo grigliato con condimento di ananas piccante

L’ insalata di pollo con condimento di ananas piccante ha un tocco estivo, fresco e piccante al punto giusto, il piatto leggero ideale per una sera d’estate, una insalata sfiziosa soprattutto per chi adora il piccante. Ottima presentazione per una insalata dagli alti valori nutritivi e dalle proprietà inestimabili di tutti i suoi sani e benefici ingredienti, tra cui quelle benefiche e ben note dell’ananas.

Il pollo con contorno di semplice jicama croccante ( o mela usata in sostituzione del tubero non facilmente reperibile in Italia) peperoncino  e cipolla, rende l’insalata di pollo molto particolare. Il condimento all’ananas piccante è poi qualcosa di fantastico! Questa insalata ha un  sapore perfetto, una consistenza e un gusto senza paragoni.

Tempo di esecuzione: 10 minuti
Tempo di preparazione:
15/20 minuti

Ingredienti per 4 persone:

1. Per il pollo grigliato
– 2 petti di pollo disossato e tagliato a fettine

-250 g di insalata verde, rossa e lattuga romana a piacimento

– 1 peperone rosso tagliato a julienne

– 1 peperone giallo tagliato a julienne

– 1 cipolla rossa, tagliata a fette sottili

– peperoncino in polvere, a piacere

– sale marino e pepe appena macinato, a gusto

– 200g di jicama, sbucciato e tagliato a julienne o in sostituzione 1 mela tagliata a julienne o 1 cetriolo

2. Condimento speziato all’Ananas:

– 250 g di cubetti di ananas fresco, diviso

–  2 cucchiai di coriandolo fresco tritato

– 2 cucchiai di succo d’arancia fresco

–  4 cucchiaini di aceto di sidro di mele

– 1 cucchiaino di jalapeño, a dadini ( o peperoncini non molto piccanti)

– 1 spicchio d’aglio, tritato

– 2 cucchiai di olio d’oliva extravergine

Descrizione:

1.Preriscaldare una padella a fuoco medio alto. Porre i petti di pollo tra 2 fogli di pellicola trasparente, e battere anche usando un martello da carne. Cospargete ogni lato con sale marino, pepe appena macinato, e peperoncino in polvere, a piacere. Mettere il pollo in padella calda e far cuocere per 3 minuti per ogni lato o fino a quando è cotto. Togliere dal tegame, mettere da parte per consentire al pollo di riposare.

2. Unire la seconda metà dell’ ananas, il coriandolo, il succo d’arancia, l’aceto, il jalapeno, e l’aglio in un frullatore da cucina; continuare a frullare fin quando il composto raggiunge una consistenza omogenea e liscia. Durante il processo, aggiungere gradualmente l’olio d’oliva fino quando si sia ben amalgamato.
Tagliare il pollo a piccoli pezzi e unire in una ciotola il rimanente dell’ananas, il jicama o la mela tagliata, il peperone, la cipolla rossa, e la lattuga. Condire con il condimento piccante, e mescolate fino a quando sia uniformemente ricoperta. Servire immediatamente.

Buon appetito!

NOTE:
1. Cosa è il Jicama:

Il Jicama è la radice commestibile tuberosa di una pianta rampicante, appartenente alla famiglia delle Fabaceae e originaria del Messico. Il suo nome deriva dalla civiltà azteca, dove veniva consumata dagli indios con il nome di xicomalt. Gli spagnoli la esportarono poi nelle Filippine, e da qui si diffuse successivamente in tutte le isole dell’Oceano Pacifico e in Asia. La parte esterna si presenta di colore giallo, mentre il suo interno è bianco e ha una consistenza simile alle patate crude. Ha un sapore dolce e di solito viene consumata cruda oppure cotta per insaporire insalate, zuppe e secondi. E’ inoltre ricca di potassio, vitamina C e fibre. Particolarmente ricca di potassio, si consuma preferibilmente cruda, in insalata, oppure saltata.

Purtroppo in Italia non è un tubero facile da acquistare e trovare. In alcune parti della Sicilia orientale viene coltivata anche per ragioni ornamentali. Consigliamo di usare al posto del tubero di Jicama una mela o un cetriolo per ottenere la stessa croccantezza.

I nomi volgari per il Jicama:
Pachyrrhizus erosus è conosciuto con i nomi di “yam bean“, “potato bean” dagli anglofoni, “dolique buibeux” dai francesi, “sha-kat” dal cinesi (tubero da sabbia), mentre alle Hawaii è diventato “chopsul potato” ossia tubero da spezzettare tra le verdure saltate in padella che compongono questo piatto cinese non ortodosso perché nato negli Usa; e, ancora, ecco “frijol de jicama” in Sud America mentre in Venezuela si va da “carota de caballo” a “cyuco de bejuco”, mentre è in Messico e Perù che si chiama, appunto “jicama”,”jiquima” e anche “poroto”, e “batata” in Argentina. Originario dei Messico e delle zone limitrofe dell’America Centrale, P. erosus fu introdotto dagli spagnoli nelle Filippine, dove lo chiamano “frijol name”, o “bunga”, e si è naturalizzato ormai in Cina e Tailandia.

2. Proprietà dell’ananas:

L’ananas è un frutto salutare, digeribile, nutriente, indicato per le diete. Questo frutto possiede infatti delle proprietà depurative e disintossicanti che facilitano la digestione soprattutto dopo pasti abbondanti e ricchi di proteine: esso contiene infatti bromelina, una sostanza che permette la scissione delle proteine.
Le sue proprietà diuretiche ne fanno un ottimo rimedio utilizzato in medicina e destinato a facilitare il ricambio ed a risolvere problemi di ritenzione idrica: esso viene infatti consigliato in caso di cellulite poiché, oltre a svolgere un’efficace azione drenante, aiuta il riassorbimento del gonfiore.
L’ananas, inoltre, contiene principi attivi ad azione fibrinolitica i quali, andando ad agire a livello dei vasi sanguigni, riducono la vasodilatazione e l’eccessiva permeabilità dei capillari, situazioni che possono determinare infiammazioni o dolori localizzati.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Ricette correlate

Leave your response!

Aggiungi il tuo commento trackback dal tuo sito. Puoi anche subscribe to these comments via RSS.

Si carino. Preferiamo commenti puliti con No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Se vuoi avere la tua avatar (piccola foto che ti distingue personalizzata) devi solo registrarti a questo sito Gravatar.