Home » Piatti leggeri e principali

Petti di pollo con pesto al pomodoro

Postato da Antonella Catania 29 aprile 2010 No Comment
Petto di pollo al pesto al pomodoro

Petto di pollo al pesto al pomodoro

Il petto di pollo si sa, a volte può risultare secco e difficile da “mandar giù”. Provate però a spalmargli su prima dell’olio e poi un cucchiaio di pesto al pomodoro, e probabilmente il vostro pollo assumerà un sapore differente. Provate allora la ricetta per il petto di pollo al pesto di pomodoro!

Tempo di esecuzione e preparazione: 40 minuti

Ingredienti per 4 persone:

– 4 petti di pollo, senza pelle e disossati, del peso di 800 g

–  1 cucchiaio di olio di oliva

–  sale e pepe

–  2 cucchiai di pinoli, leggermente tostati, per guarnire

pesto

– 125 g di pomodori secchi sott’olio, sgocciolati e tritati (peso netto)

– 2 spicchi d’aglio, pestati

– 4 cucchiai di pinoli, leggermente tostati

– 150 ml di olio extravergine d’oliva

Descrizione:

1 Per il pesto: passare al mixeri pomodori con l’aglio, i pinoli e l’olio, fino ad ottenere una pasta non troppo omogenea

2 Sistemare i petti di pollo in un tegame da forno, spennellarli d’olio, spalmare su ciascuno 1 cucchiaio di pesto. Conservare il pesto in più in un vasetto ermetico in frigo, per una settimana al massimo

3 Arrostire il pollo nel forno già caldo a 200 °C per 30 minuti, finché non sarà tenero e, inserendo uno spiedino nella parte più spessa della carne, il succo che ne fuoriesce non sarà chiaro

4 Cospargere con i pinoli tostati e servire

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Ricette correlate

Leave your response!

Aggiungi il tuo commento trackback dal tuo sito. Puoi anche subscribe to these comments via RSS.

Si carino. Preferiamo commenti puliti con No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Se vuoi avere la tua avatar (piccola foto che ti distingue personalizzata) devi solo registrarti a questo sito Gravatar.